Occupazioni di area pubblica

logo mobilità

Lo spazio pubblico della città è il patrimonio collettivo di una comunità locale, luogo in cui interagiscono e si incontrano persone, individui, gruppi, organizzazioni, interessi economici, sociali e culturali. Quando una porzione di esso viene temporaneamente sottratta all’uso pubblico – per ragioni legittime ma non collettive – questo deve avvenire secondo criteri e modalità definite da chi ha la responsabilità di tutelare l’interesse pubblico.

Se questo spazio viene utilizzato per fini economici, commerciali o esclusivamente privati è giusto che la collettività venga risarcita con il pagamento di un canone, perché il valore sottratto venga trasformato in risorsa per tutti.

In questi anni si sono moltiplicati gli spazi pubblici di Pavia: le piazze del centro storico diventate pedonali, la riqualificazione di piazze e vie in molti quartieri della città, gli spazi verdi, i parchi cittadini offrono alla comunità pavese un’ampia possibilità di scelta per organizzare eventi ed iniziative a carattere sociale, culturale e commerciale.

Contemporaneamente sono cresciute le occasioni e le richieste di utilizzo del suolo pubblico per motivi economici, commerciali e promozionali.

La Città di Pavia ha cercato di razionalizzare ed aggiornare le regole di utilizzo dello spazio pubblico partendo dal presupposto che è spazio di tutti. Le regole, però, devono essere divulgate, portate a conoscenza dei cittadini per evitare che l’incontro con gli uffici si traduca in una situazione di incomprensione e di difficoltà.

Chi può far domanda

Il responsabile o delegati del soggetto richiedente attività oggetto della richiesta.
L’autorizzazione verrà rilasciata alla ditta esecutrice

Modulistica

Domanda di rilascio concessione per lavori di scavo nel sottosuolo.
www.comune.pavia.it verrà inserito link modulistica

Documentazione necessaria

  • 1 copia domanda (in bollo).
  • 1 copia planimetria quotata, in scala adeguata nella quale siano evidenziati tutti i riferimenti dello stato di fatto dell’area (sensi di marcia, segnaletica orizzontale e verticale esistente, fermate GTT, aree carico/scarico merci, zone a parcheggio, ecc).
  • documentazione fotografica attestante lo stato dei luoghi
  • copia permesso costruire/scia/dia/comunicazione opere senza titolo abilitativo
  • cronoprogramma (occupazioni superiori ai 30 giorni lavorativi)

Particolari inibizioni/divieti/prescrizioni

  • L’area interessata dall’occupazione deve essere opportunamente segnalata ed identificata.
  • Devono essere adottate tutte le precauzioni volte ad eliminare pericoli per la circolazione veicolare/pedonale.
  • Al termine delle operazioni l’area oggetto dell’occupazione deve essere lasciata sgombra e pulita.
  • Ripristino del suolo ( in caso di manomissione).

Come far domanda

  • Di persona allo sportello Occupazioni, Posta certificata.

Costi

  • Il canone (Tosap) è commisurato alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione (categoria viaria) ed alla tariffa relativa alla tipologia.
  • Istanza : imposta di bollo € 16,00.
  • Al rilascio dell’autorizzazione : imposta di bollo € 16,00. Le esenzioni dall’imposta di bollo sono previste dal D.P.R. n.642/1972 e s.m.i.
  • diritti di istruttoria € 5,00, (da versare al ritiro dell’autorizzazione).
  • versamento cauzione calcolata in funzione delle dimensioni e della tipologia del suolo

IN CASO DI MANOMISSIONE SUOLO

  • versamento indennizzo calcolato in funzione delle dimensioni e della tipologia del suolo

Quando far domanda

  • 20 giorni prima dell’inizio dell’occupazione.

Documenti correlati

Chi può far domanda

Chiunque abbia la necessità di effettuare lavori di manutenzione o riparazioni urgenti connessi a situazioni di pericolo attuale per la pubblica incolumità (parti pericolanti di edifici, cornicioni, grondaie, balconi, pozzetti scoperti ecc.)

Modulistica

la comunicazione dell’intervento ESEGUITO in urgenza deve essere anticipata negli orari di chiusura dell’Ufficio Occupazioni con:
email: occupazioniarea@comune.pv.it o al fax n. 0382545324
e p.c. al Comando di Polizia Locale pmcentrale@comune.pv.it o al fax n. 0382545204
e formalizzata presso l’Ufficio Occupazioni entro il giorno feriale successivo

Documentazione necessaria

  • 1 copia domanda (in bollo).
  • 1 copia planimetria quotata, in scala adeguata nella quale siano evidenziati tutti i riferimenti dello stato di fatto dell’area (sensi di marcia, segnaletica orizzontale e verticale esistente, fermate GTT, aree carico/scarico merci, zone a parcheggio, ecc).
  • documentazione fotografica attestante lo stato dei luoghi
  • copia permesso costruire/scia/dia/comunicazione opere senza titolo abilitativo
  • cronoprogramma ( occupazioni superiori ai 30 giorni lavorativi)

Particolari inibizioni/divieti/prescrizioni

  • L’area interessata dall’occupazione deve essere opportunamente segnalata ed identificata. Devono essere adottate tutte le precauzioni volte ad eliminare pericoli per la circolazione veicolare/pedonale.
  • Al termine delle operazioni l’area oggetto dell’occupazione deve essere lasciata sgombra e pulita. • Ripristino del suolo ( in caso di manomissione).

Come far domanda

  • Anticipare l’intervento via fax/email successivamente di persona allo sportello

Costi

  • Il canone (Tosap) è commisurato alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione (categoria viaria) ed alla tariffa relativa alla tipologia.
  • Istanza: imposta di bollo € 16,00.
  • Al rilascio dell’autorizzazione : imposta di bollo € 16,00. Le esenzioni dall’imposta di bollo sono previste dal D.P.R. n.642/1972 e s.m.i.
  • diritti di istruttoria € 5,00, (da versare al ritiro dell’autorizzazione).
  • versamento cauzione calcolata in funzione delle dimensioni e della tipologia del suolo

IN CASO DI MANOMISSIONE SUOLO

  • versamento indennizzo calcolato in funzione delle dimensioni e della tipologia del suolo
  • Istanza: imposta di bollo € 16,00.
  • Al rilascio dell’autorizzazione : imposta di bollo € 16,00.


Quando far domanda

  • Il giorno in cui si accerta la situazione di pericolo

Documenti correlati

Chi può far domanda:

Il titolare dell’autorizzazione amministrativa (licenza)

Dover far domanda:

Tutte le richieste devono essere inoltrate allo Sportello SUAP attraverso il portale Impresa in un giorno
Le autorizzazioni,  rilasciate dall’ Ufficio Occupazioni, saranno emesse dallo Sportello SUAP sempre attraverso il portale Impresa In un Giorno

Link correlati

Chi può far domanda

  • Il responsabile dell’attività oggetto o delegato della richiesta

Modulistica

  • Domanda di rilascio concessione

Come far domanda

  • Di persona o via posta certificata.

Costi

  • La Tassa del suolo (TOSAP) se dovuta è commisurata alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione
  • Al rilascio dell’ autorizzazione: se dovuti rimborso spese € 5,00 imposta di bollo € 16,00 (da versare al ritiro dell’autorizzazione). Le esenzioni dall’imposta di bollo sono previste dal D.P.R. n.642/1972 e s.m.i.

Quando far domanda

  • Almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’occupazione

Documenti correlati

Chi può far domanda

  • Il proprietario, delegato e l’amministratore del condominio.

Modulistica

  • Istanza posa ponteggi e area di cantiere.
  • Domanda di rilascio concessione per lavori di scavo nel sottosuolo.
  • Istanza proroga ponteggi e area di cantiere.

Documentazione necessaria

  • 1 copia domanda (in bollo).
  • 1 copia planimetria quotata, in scala adeguata nella quale siano evidenziati tutti i riferimenti dello stato di fatto dell’area (sensi di marcia, segnaletica orizzontale e verticale esistente, fermate GTT, aree carico/scarico merci, zone a parcheggio, ecc).
  • documentazione fotografica attestante lo stato dei luoghi
  • copia permesso costruire/scia/dia/comunicazione opere senza titolo abilitativo
  • cronoprogramma (occupazioni superiori ai 30 giorni lavorativi)

Particolari inibizioni/divieti/prescrizioni

  • Non sono ammessi più di due rinnovi della concessione se non per eccezionali situazioni debitamente comprovate. La richiesta di rinnovo deve essere presentata 10 giorni prima della scadenza dell'autorizzazione

Come far domanda

  • Di persona o tramite Posta Certificata (10 giorni prima dell’inizio dell’occupazione)

Costi

  • Canone (Tosap) è commisurato alle dimensioni, alla durata, all’ubicazione dell’occupazione (categoria viaria) ed alla tariffa relativa alla tipologia.
  • Istanza/Rinnovo: imposta di bollo € 16,00.
  • Al rilascio dell’ autorizzazione/proroga: imposta di bollo € 16,00. Le esenzioni dall’imposta di bollo sono previste dal D.P.R. n.642/1972 e s.m.i.
  • diritti di istruttoria € 5,00, (da versare al ritiro dell’autorizzazione/proroga).
  • versamento cauzione calcolata sulla base delle dimensioni e della tipologia del suolo

Documenti correlati

Data ultima modifica: 08/06/2018

Ufficio di riferimento

Attività Giuridico-Amministrativa - U.O.I.



Responsabile dell'ufficio:
Leonarda Aliana
Tel: 0382 545087
Fax: 0382 301234