Comune di Pavia Comune di Pavia
 
 
Consorzio Sociale Pavese

BONUS FAMIGLIA DDG. n. 5095 del 29.04.2016

logo CSP

Con deliberazione n. 5060 del 18.04.2016 avente ad oggetto “Reddito di autonomia anno 2016: evoluzione del programma e misure innovative”, Regione Lombardia ha previsto l’estensione della misura “Reddito di Autonomia” approvata nell’anno 2015 con DGR n. 4152 del 08.10.2015, confermando le azioni già avviate e introducendo ulteriori misure volte a promuovere l’inclusione sociale e a ridurre il più possibile il rischio di scivolare nella povertà.

Tra le misure previste dal Programma Reddito di Autonomia per il 2016, Regione Lombardia, per sostenere le famiglie che si trovano in condizione di vulnerabilità socioeconomica, determinata da condizioni quali, ad esempio reddito, problematiche sociali, abitative, lavorative, sanitarie, ha introdotto con le DGR n. X/5060 del 18/04/2016 e n. X/ 5095 del 29/4/2016, in via sperimentale, la misura BONUS FAMIGLIA .

 

    

 

OBIETTIVO GENERALE

 

Sostenere le famiglie che si trovano in condizione di vulnerabilità socioeconomica, determinata da condizioni quali ad esempio: reddito, problematiche sociali, abitative, lavorative, sanitarie ecc. con attenzione specifica alla gravidanza e al percorso nascita, in particolare di donne sole e ragazze minorenni.

 

DESTINATARI          

 

Famiglie vulnerabili con presenza di donne in gravidanza e famiglie adottive con i seguenti requisiti:

Residenza in Regione Lombardia per entrambi i genitori, di cui almeno uno residente per 5 anni continuativi;
Indicatore ISEE di riferimento uguale o inferiore a € 20.000,00

 


VALORE ECONOMICO     DEL   CONTRIBUTO         

 

€ 150,00 al mese, da sei mesi prima della nascita a sei mesi dopo, fino ad un massimo di € 1.800,00 liquidati, in due momenti diversificati.

Il contributo, nel caso di figli adottati, è pari a € 150,00 al mese, dall’ingresso in famiglia del figlio adottivo, fino a un massimo  di  € 900,00 e liquidato in un’unica soluzione dopo l’approvazione della domanda.

 

MODALITÀ DI    GESTIONE

 

Per accedere alla misura, la domanda deve essere caricata online da uno dei due genitori sull’applicativo accessibile sulle pagine web di Regione Lombardia (www.siage.regione.lombardia.it).

La domanda compilata in ogni sua parte, stampata, sottoscritta dal/dalla richiedente, dovrà essere caricata sul sistema on line ed inviata telematicamente. 

Nel caso in cui la/il richiedente sia minorenne, lo domanda deve essere sottoscritta da coloro che esercitano lo responsabilità genitoriale. 

Non sono previste altre modalità di presentazione delle domande. 

La piattaforma informatica per la presentazione delle domande sarà operativa dal 1° giugno 2016, ore 10.00. 

In supporto alla compilazione della domanda è attivo al numero 800.318.318 un servizio di assistenza, attivo 24 h su 24. 

Nel caso di necessità , l’Ufficio di Piano del Distretto di Pavia fornirà   il supporto necessario alla compilazione delle domande ogni lunedì mattina dalle ore 09.00 alle ore 12.00 presso i Servizi di Promozione Sociale del Comune di Pavia (piazza del Municipio, 3 Palazzo Saglio)

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio di Piano al n. 0382.399.536 o tramite l’indirizzo mail: pdzpavia@comune.pv.it.

 

 

 
In archivio dal 31/12/2019