Comune di Pavia Comune di Pavia
 
 
Sportello per l'Assistenza Familiare

Sportello per l'assistenza familiare e Registro Territoriale degli Assistenti Familiari

logo CSP

Con deliberazione n° x / 5648 del 03/10/2016 Regione Lombardia ha approvato il piano delle azioni regionali e delle linee guida per l’istituzione degli sportelli per l’assistenza familiare e dei registri territoriali degli assistenti familiari in attuazione della l.r. n. 15/2015 .

Alla luce di quanto normato dalla l.r. n. 15/2015, in particolare all’art. 5 “Compiti della Regione”, si identifica  l’istituzione degli Sportelli per l’assistenza familiare e dei Registri degli assistenti familiari.

Tali sportelli sono istituiti in via prioritaria presso i Comuni Capofila degli Ambiti territoriali

In ottemperanza con quanto previsto  dalla normativa Regionale, a partire dal mese di aprile 2017, a seguito di sottoscrizione di Convenzione con la Sezione Provinciale ACLI Pavia , è stato istitutito lo SPORTELLO PER L’ASSISTENZA FAMILIARE ED IL  REGISTRO TERRITORIALE DEGLI ASSISTENTI FAMILIARI DEL DISTRETTO DI PAVIA.

 

La sede dell’attività è presso la Sezione Provinciale ACLI Pavia  

Viale Cesare Battisti 142 – secondo piano

Recapito telefonico: 0382/29638

e-mail: pavia@acli.it: info@aclipavia.it

Giorni/Orario d’apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 14,00

 

Lo Sportello svolge le seguenti attività :

A supporto della persona in condizione di fragilità, di non autosufficienza (totale o parziale  permanente o temporanea) e della sua famiglia:

  • informazione/orientamento verso la rete dei servizi sociali e sociosanitari territoriali e/o verso l’assistenza a domicilio con assistente familiare;
  • ascolto e valutazione del bisogno di assistenza familiare;
  • assistenza per la ricerca e l’individuazione di un assistente familiare, tra quelli iscritti al registro, con competenze ed esperienze adeguate ai bisogni di assistenza;
  • informazione sui soggetti competenti per l’assistenza nel disbrigo delle pratiche per l’assunzione o regolarizzazione contrattuale dell’assistente familiare (es. informazioni in merito al contratto di lavoro domestico, rilascio preventivo spesa, preparazione pratiche di assunzione, elementi di prevenzione attiva attinenti la tutela della salute sia del lavoratore sia dell’assistito, gestione fiscale del rapporto lavorativo, ecc);
  • aiuto nell’individuazione di un assistente familiare per sostituzione ad es. in caso di ferie, malattia, ecc;

 A supporto delle persone disponibili a lavorare come assistenti familiari:

  • informazione per l’iscrizione al Registro territoriale degli assistenti familiari;
  • informazione in merito ai corsi regionali di formazione per assistente familiare;
  • assistenza per l’individuazione della persona/famiglia che necessita del servizio di
  • assistenza familiare;
  • informazione sui soggetti competenti per l’assistenza nel disbrigo delle pratiche per l’assunzione o regolarizzazione contrattuale (es. informazioni in merito al contratto di lavoro domestico, rilascio preventivo spesa, preparazione pratiche di assunzione, elementi di prevenzione attiva attinenti la tutela della salute sia del lavoratore sia dell’assistito, gestione fiscale del rapporto lavorativo, ecc).

 

Il Registro territoriale degli Assistenti familiari   è uno strumento istituito dalla l.r. n. 15/2015 con la duplice finalità:

  • qualificare e supportare il lavoro di assistenza e cura dell’assistente familiare in favore delle persone fragili che necessitano di assistenza a domicilio e/o non autosufficienti,
  • favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nell’ambito dell’assistenza familiare evidenziando l’offerta territoriale qualificata di lavoratrici/lavoratori.

Il Registro degli Assistenti familiari raccoglie i nominativi delle lavoratrici/dei lavoratori che, in possesso degli adeguati requisiti -di cui all’art 7 della l.r. n. 15/2015 - intendono proporsi alle famiglie   come assistenti familiari per l'attività di cura e assistenza.