Comune di Pavia Comune di Pavia
 
 
Consulenza androsessuologica

Consulenza androsessuologica gratuita per adolescenti

Progetto Educazionale MST
Opportunità per gli adolescenti.
Verranno ascoltati e visitati su problematiche andrologiche e sessuologiche,  gratuitamente, senza alcun documento  o impegnativa medica,  previo appuntamento telefonico  al 3356717779, a cui risponderà personalmente la dr  Ida Bianchessi.

Viene assicurato l’anonimato ed ovviamente il segreto professionale. Le visite verranno effettuate presso lo studio medico di via Pollaioli 30a solo su appuntamento. Non si danno consulenze telefoniche.

Si intende fornire agli adolescenti  una opportunità concreta di consulenza circa la salute ed il proprio benessere sessuale.
I  giovani maschi non hanno facilmente opportunità di confronto con un andrologo che si preoccupi della loro capacità riproduttiva o dei loro disagi sessuali.

L’abolizione del servizio militare obbligatorio e quindi della visita di leva ha  tolto la possibilità di uno screening delle patologie più comuni dei giovani: fimosi, frenulo breve, testicolo ritenuto, varicocele, sindrome del pene piccolo ecc.

L’adolescenza è oggi estremamente protratta per ragioni sociali e non coincide più con quella biologica.
In questa età della vita si cercano certezze e conferme di identità essendo combattuti tra l’abbandono di un mondo affettivo  e sicuro dell’infanzia e proiettati verso un futuro affascinante ma spesso minaccioso.

I modelli proposti dai mass media e la velocità della tecnologia non aiutano sempre il giovane ad affrontare e risolvere i propri quesiti.
I giovani vogliono sapere cos’è il normale, il patologico, ciò che è giusto  e  ciò che non lo è, chiedono dei paletti di confine agli adulti  a volte proprio per trasgredirli ma consciamente.

Devono poter distinguere  la libertà dal problema della sicurezza, la differenza tra una serata da sballo con gravi conseguenze  per sé  e /o altri e le “menate “ dei genitori.

I mutamenti del clima e l’inquinamento non sono le sole cause di infertilità (il numero degli spermatozoi si è dimezzato negli ultimi 30 anni), ma l’uso di sostanze stupefacenti, droghe  anche leggere  come i  cannabinoidi, le anfetamine, l’alcool ed il fumo, dopo una iniziale illusoria  sensazione  di aumento dello stimolo erotico e della capacità di una migliore prestazione  sessuale, di fatto  provocano  seri problemi di erezione e di fertilità.
Purtroppo anche l’attività sportiva oggi insidia il giovane con proposte, in palestra, di sostanze spesso definite genericamente vitaminiche, fornite dagli stessi allenatori, che  proprio perché aumentano la massa e potenza muscolare  inibiscono la produzione  ormonale endocrina necessaria per una buona potenza sia  sessuale che riproduttiva. 

La prevenzione è anche la vera difesa  verso la malattie sessualmente trasmesse che sono in aumento proprio fra gli adolescenti poiché sono aumentati i viaggi  ed il numero dei partners sessuali.
E’ opportuno dare loro delle informazioni così da vivere con gioia la propria sessualità in pieno benessere fisico e psichico.

Dr. Ida Bianchessi

Medico Chirurgo Specialista in Urologia
Andro-sessuologo clinico
Già dirigente presso la Divisione di Urologia
I.R.C.C.S. Policlinico S.Matteo - Pavia