Comune di Pavia Comune di Pavia
 
 
Note storiche

Notizie storiche sulla città

particolare di un rilievo della facciata di S.Michele

Distesa sulle rive dell'azzurro Ticino (vedi Parco del Ticino ), limitata a sud dalle anse del Po e dai primi rilievi collinari e ad est dalle risaie della Lomellina, Pavia (o "Ticinum" come era chiamata anticamente) è città di millenaria tradizione storica e culturale. D'impianto romano, poi centro della civiltà dei Goti, divenne capitale del Regno Longobardo e si dotò di straordinarie testimonianze monumentali, in parte tuttora conservate in cripte, testi epigrafici, corredi decorativi scultorei.
La splendida fioritura romanica tra l'XI e il XIII secolo viene espressa in cattedrali, palazzi e nelle svettanti Torri in laterizio che hanno reso celebre Pavia. L'età visconteo-sforzesca lascia la sua più suggestiva immagine nel Castello Visconteo, ora sede dei Musei Civici, residenza di diporto dei duchi, che nel retrostante Parco Visconteo esercitavano la caccia e che nel
collegato monastero della Certosa praticavano la loro devozione.
Oltre che luogo di svago e di soggiorno, Pavia è sede di antichissimo "studium" universitario ( Università degli Studi ), potenziato nel XVIII secolo da Maria Teresa d'Austria e oggi centro all'avanguardia, che richiama studenti da ogni parte d'Europa. Qui, nella quiete e nel silenzio dei vicoli tortuosi della città medievale, all'ombra dei giardini nascosti, nei silenziosi porticati degli storici Collegi di Carlo Borromeo e di Pio Ghisleri , essi possono ritrovare il sereno rapporto tra uomo e città.

Qui di seguito altre notizie, organizzate per  periodo storico.