Comune di Pavia Comune di Pavia
 
 
Rimozioni

Rimozioni

rimozione


"La mia macchina non c’è più...!"

Per sapere se il proprio veicolo è stato rimosso e dove può essere ritirato, telefonare alla Centrale Operativa della P. L. di Pavia
al n° 0382 5451 - 1


oppure si può chiamare uno dei depositi qui sotto elencati:

ALTOBIANCHI
V.le Sardegna, 6/8
0382 24006
 
OFFICINA MIGLIAVACCA di Migliavacca Bruno
Via Vigentina, 19
0382 928031
fax 0382 920190
cell. 335 58 60 164

le tariffe da applicarsi, all’utenza, dovranno essere quelle stabilite dal Decreto Ministeriale n. 401 del 4.09.1998 adeguate secondo le previsioni di cui all’art. 397, comma 4 del D.P.R. n. 495/1992, come modificato dall’art. 224 del D.P.R. 610/96;
 
Come e quando ritirare l’auto dal deposito

L’auto va ritirata presso la depositeria.
Il costo per il ritiro dipende dal tempo impiegato dal proprietario per il ritiro stesso.
La somma è inoltre maggiorata se il ritiro avviene in giornata festiva o in orario notturno (dopo le 20.00).
Successivamente, entro il termine di 90 giorni, verrà notificato il verbale di accertamento di violazione dal quale è scaturita la sanzione accessoria della rimozione.

"Ora non posso ritirare il veicolo dal deposito, ma mi occorrono degli oggetti che sono all’interno..."

Nessun problema: un addetto del deposito vi accompagnerà a prenderli.

"La mia macchina ha dei danni che non aveva prima della rimozione"

Far constatare i danni al responsabile del deposito: saranno confrontati con quelli indicati dagli Agenti della Polizia Locale sul verbale di rimozione.
Le autogru sono comunque assicurate contro eventuali danni causati ai veicoli rimossi.

Come evitare la rimozione?

Con normale educazione e senso civico. E cioè evitando di parcheggiare:

  • in Zona a Traffico Limitato senza autorizzazione;
  • in seconda fila;
  • sugli attraversamenti pedonali;
  • a meno di 5 metri dall’incrocio;
  • davanti ai cassonetti della nettezza urbana o nello spazio loro riservato (delimitato con striscia gialla);
  • nello spazio riservato alle persone invalide;
  • nel tratto di strada ove sia stata apposta segnaletica per manutenzione o pulizia (i cartelli, sui quali viene segnata la data e l'orario di divieto, vengono apposti almeno 48 ore prima);
  • allo sbocco dei passi carrabili;
  • sulle fermate dei mezzi pubblici (la sosta che crei intralcio ad un mezzo adibito a pubblico servizio può comportare la segnalazione all'Autorità Giudiziaria per il reato di  interruzione di pubblico servizio ai sensi dell'art. 340 del Codice Penale);
  • nelle aree destinate al carico e scarico delle merci (nell’orario indicato nella segnaletica);
  • in corrispondenza degli scivoli dei marciapiedi;
  • nelle corsie dei mezzi pubblici;
  • nelle gallerie, sottovie, portici;

e comunque, ovunque vi sia il segnale di divieto di sosta integrato dal cartello rimozione;