Comune di Pavia Comune di Pavia
 
 
I protagonisti

I soggetti coinvolti

Beni Comuni

I soggetti coinvolti sono: il Comune nelle sue diverse articolazioni istituzionali e organizzative e i Cittadini attivi, ovvero tutti i soggetti, singoli, associati o comunque riuniti in formazioni sociali, anche di natura imprenditoriale che, indipendentemente dai requisiti riguardanti la residenza o la cittadinanza, si attivano anche per periodi di tempo limitati per la cura, la gestione o la rigenerazione condivisa dei beni comuni ai sensi del presente regolamento.

Il regolamento si occupa dei Beni comuni, cioè i beni, materiali e immateriali, che i cittadini e l'amministrazione riconoscono funzionali all'esercizio dei diritti fondamentali della persona, al benessere individuale e collettivo ed agli interessi delle generazioni future e di cui intendono garantire la fruizione collettiva, condividendo la responsabilità della loro cura, rigenerazione e gestione.

Con l'applicazione del regolamento si realizza la cosiddetta Amministrazione condivisa, un modello organizzativo che, attuando il principio costituzionale di sussidiarietà orizzontale, consente a cittadini ed amministrazione di condividere su un piano paritario risorse e responsabilità nell'interesse generale. Attraverso l'adozione di Patti di collaborazione, atti mediante i quali il Comune e i cittadini attivi definiscono l'ambito degli interventi di cura, gestione o rigenerazione di beni comuni urbani in forma condivisa. 

Chi sono i Cittadini attivi? L'intervento di cura, rigenerazione e gestione in forma condivisa dei beni comuni urbani, inteso quale concreta manifestazione della partecipazione alla vita della comunità e strumento per il pieno sviluppo della persona umana, è aperto a tutti i soggetti singoli o raggruppati, in grado di rapportarsi con la pubblica amministrazione, senza necessità di ulteriore titolo di legittimazione.

L'attività svolta dai cittadini attivi non comporta in alcun modo la costituzione di lavoro con il Comune; l'attività è da considerarsi svolta a beneficio della collettività senza alcun rapporto di committenza da parte del Comune al soggetto realizzatore.