Gemellaggi e Cooperazione Internazionale
05 dicembre 2018

Progetto Betlemme in 3D

 

Prosegue il progetto Betlemme in 3D con la documentazione tramite rilievi in loco del centro storico e due giornate dedicate alla verifica dello stato di avanzamento lavori e alla formazione.

In particolare è stata un'occasione per fare il punto della situazione insieme a tutti i partner di progetto (Comune di Pavia, il Comune di Betlemme, l'Università degli Studi di Pavia, l'Università di Betlemme, la Provincia di Pavia, l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pavia, il Sistema territoriale per la Cooperazione Internazionale APS, ANCI Lombardia, il Volontariato Internazionale per lo Sviluppo (VIS) e l'Associazione Ingegneri Palestinesi.).

Il Comune di Betlemme è in fase di gara d'appalto per individuare le imprese che devono ristrutturare l'archivio e fornire gli arredi. Proseguono anche i rilievi del centro storico della città da parte dell'Università di Pavia, al fine di creare un sistema di gestione territoriale e del patrimonio costruito di Betlemme basandosi su dati affidabili di documentazione digitale metrica e censuaria.

Nella giornata di lunedì 3 i partner di progetto hanno incontrato la dottoressa Veronica Bertozzi di AICS, incaricata della verifica, e le hanno presentato lo stato avanzamento lavori invitandola a partecipare alla riunione di coordinamento. Durante la giornata di martedì 4 dicembre, il team dell'Università di Pavia ha organizzato un seminario di formazione rivolto ai dipendenti del Comune di Betlemme e agli ingegneri dell'Associazione Ingegneri palestinesi.

Il progetto finanziato da AICS, che ha l'obiettivo di promuovere il rafforzamento del sistema di gestione e governance territoriale del Comune di Betlemme attraverso il trasferimento di esperienze conoscitive e pratiche metodologiche per la gestione e il controllo della crescita urbana per lo sviluppo del patrimonio e il miglioramento della qualità della vita del città di Betlemme.

Il progetto, che metterà in atto un processo tecnologico di analisi della forma urbana in modo da programmare la città futura, ha una durata di 3 anni e un costo totale di 670mila euro di cui 526.600 finanziati con il contributo dell'Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo e i restanti 143.400 come apporto valorizzato dai partner di progetto.