Amministrazione, EMERGENZA COVID 19, Polizia urbana, sicurezza e Protezione civile
10 giugno 2020

Ordinanza di interdizione dell'utilizzazione di talune aree pubbliche

 

Si condivide, per opportuna conoscenza, l'ordinanza di interdizione dell'utilizzazione di talune aree pubbliche, che dispone quanto segue:

  1. di vietare, in coerenza con la finalità di ridurre il rischio e possibilmente di evitare il verificarsi di occasioni di contagio, nonché per garantire la preservazione e l'adeguata valorizzazione degli ulteriori valori sociali sopra richiamati, dalla data odierna fino a tutto il 31/07/2020, ogni forma di stazionamento, aggregazione e/o stabile e continuativa occupazione sotto i portici di Piazza del Duomo nonché sotto la Cupola Arnaboli e annessi portici, fatte salve le occupazioni autorizzate per i pubblici esercizi;
     
  2. di precisare che, fatto salvo che non costituisca reato, l'inosservanza dei divieti di cui alla presente ordinanza comporterà l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 400,00 a € 3.000,00 così come previsto dall'art. 4, comma 1 del d.l. 25/03/2020, n. 19, convertito nella legge 22/05/2020, n. 35;
     
  3. di precisare che l'assetto sanzionatorio della propria precedente ordinanza 05/06/2020, PG 46589/20, deriva, in quanto ordinanza contingibile e urgente in ragione dell'emergenza COVID-19, dall'art. 4, comma 1 del d.l. 25/03/2020, n. 19, convertito nella legge 22/05/2020, n. 3.

Il testo completo dell'ordinanza, comprendente ulteriori dettagli, è scaricabile dai correlati.

Documenti correlati