Amministrazione, EMERGENZA COVID 19, Commercio e attività produttive, Polizia urbana, sicurezza e Protezione civile
13 aprile 2021

Mercati settimanali: reintegro sperimentale in Piazza Petrarca

 

Il Sindaco, accogliendo in via sperimentale la proposta predisposta dagli operatori, approfondita il 5 marzo 2021 in sede di riunione congiunta della “Commissione consultiva di mercato” e della “Commissione consultiva comunale per il commercio su area pubblica”,  e fatto salvo il rigoroso rispetto della normativa anticovid, ordina:

  1. di sospendere temporaneamente a far data dal 14 aprile 2021, fino a nuove valutazioni, le disposizioni relative ai mercati settimanali del mercoledì e del sabato di Piazza Petrarca di cui all’Ordinanza Sindacale 15/01/2021 PG 5359/21;
  2. di consentire il reintegro di tutti gli operatori dei mercati settimanali del mercoledì e del sabato di Piazza Petrarca nella area del mercato storico, sulla base della proposta predisposta dagli operatori, pervenuta in data 22/02/20121 al P.G. 19456, approfondita e rivalutata in data 05/03/2021 in sede di riunione congiunta della “Commissione consultiva di mercato” e della “Commissione consultiva comunale per il commercio su area pubblica”;
  3. di prevedere che la suddetta rimodulazione necessita di un periodo di applicazione sperimentale, al fine di verificare se il mantenimento degli impegni assunti dagli operatori consente di ottemperare alle prescrizioni in materia di prevenzione del contagio da Covid-19, in conformità alla scheda tecnica “Commercio al dettaglio su aree pubbliche” di cui all’allegato 9 del suddetto D.P.C.M. 02/03/2021;
  4. di stabilire che le operazioni di vendita potranno svolgersi dalle ore 08:00 alle ore 15:30, con area completamente libera da banchi e attrezzature entro il suddetto termine;
  5. di sospendere le operazioni di “spunta” per i mercati settimanali del mercoledì e del sabato;
  6. di prevedere le seguenti prescrizioni a carico dei titolari di posteggio:

 

  1. pulizia e disinfezione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita;
  2. è obbligatorio l’uso delle mascherine, mentre l’uso dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani;
  3. messa a disposizione della clientela di prodotti igienizzanti per le mani in ogni banco;
  4. rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro.
  5. rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico;
  6. nel caso di acquisti con scelta in autonomia e manipolazione del prodotto da parte del cliente, dovrà essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. In alternativa, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente;
  7. in caso di vendita di beni usati: pulizia e disinfezione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita.

 

7. di limitare gli effetti della presente Ordinanza sino a nuove disposizioni sindacali e fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti nazionali o regionali atti a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 (i.e. reinserimento territoriale in “zona rossa”).

 

Il testo completo dell’ordinanza è disponibile tra i correlati.

Documenti correlati