PGT-Piano di Governo del Territorio

Il Piano di Governo del Territorio vigente, ai sensi dell’art. 13 della Legge Regionale 11/03/2005, n. 12, è stato approvato con deliberazione di Consiglio Comunale 15/07/2013, n. 33 e successiva variante al Piano delle Regole e al Piano dei Servizi approvata con deliberazione di Consiglio Comunale 16/05/2017, n. 22.
Gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio vigente sono pubblicati tra i "Documenti correlati" nella presente pagina web e gli stessi sono altresì disponibili in visione presso la sede comunale del Servizio Urbanistica in via Giovanni Antonio Scopoli n. 1 a Pavia.


Con deliberazione del Consiglio Comunale 28/06/2018, n. 22 è stato avviato il procedimento di formazione del nuovo Documento di Piano e della relativa Valutazione Ambientale Strategica, successivamente con deliberazione della Giunta Comunale 19/11/2020, n. 344 sono state approvate le linee guida per la variante generale al PGT ed è stato stabilito di estendere il procedimento di VAS anche agli elementi di variante al Piano delle Regole ed al Piano dei Servizi.
In applicazione della deliberazione della Giunta Comunale 24/03/2022, n. 122 è stata depositata la proposta della variante generale al Piano di Governo del Territorio nell’ambito della procedura di Valutazione Ambientale Strategica.
Accedendo tramite i "Link correlati" è disponibile la proposta della variante generale al Piano di Governo del Territorio.

Link correlati

Il PGT è composto da:

Documento di Piano,

strumento che esplicita strategie, obiettivi e azioni attraverso cui perseguire un quadro complessivo di sviluppo socio-economico e infrastrutturale, considerando le risorse ambientali, paesaggistiche e culturali a disposizione come elementi essenziali e da valorizzare.

Studio per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica

individua le aree a pericolosità geologica e sismica, la definizione delle aree a vulnerabilità idraulica e idrogeologica, assegnando specifiche prescrizioni.

Piano delle Regole

costituisce lo strumento di governo del tessuto urbano consolidato, inteso come insieme delle parti di territorio su cui è già avvenuta l’edificazione o la trasformazione, comprese le aree libere intercluse e di completamento, individua ed indica la disciplina delle aree destinate alla produzione agricola, delle aree di valore paesaggistico ed ambientale e delle aree non soggette a trasformazione urbanistica.

Piano dei Servizi

è lo strumento di pianificazione delle aree e delle strutture pubbliche e di interesse pubblico o generale finalizzato al soddisfacimento dei requisiti di vivibilità e di qualità urbana (art. 9 LR 12/05) che, per una città capoluogo di provincia, necessita di una visione che vada oltre i confini amministrativi comunali.

Piano Urbano Generale dei Servizi del Sottosuolo - PUGSS

che integra il Piano dei Servizi per quanto concerne la dotazione dei servizi presenti nel sottosuolo utili agli insediamenti residenziali o produttivi. Tale Piano fornisce informazioni circa la localizzazione dei sottosistemi presenti relativi a fognatura, acquedotto, gas, energia elettrica, illuminazione pubblica, telefonia, fibra ottica, teleriscaldamento e le modalità di gestione e di dotazione delle suddette infrastrutture.

Rapporto ambientale

ai fini della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) individua, descrive e valuta gli impatti significativi sulle componenti ambientali, derivanti dall’attuazione del piano, concorre alla definizione degli obiettivi e delle strategie del PGT, indicando i criteri di compatibilità ambientale, gli indicatori di riferimento e gli indirizzi per il monitoraggio.

Studio di incidenza

individua e valutare i possibili impatti del Piano sulle specie e sugli habitat, in particolare sui siti Natura 2000.

Delle tre componenti del PGT - Documento di Piano,  Piano dei Servizi (il piano della città pubblica), Piano delle Regole (il piano della città consolidata) - il Documento di Piano ne rappresenta il piano “strategico” che  sviluppa i principi della pianificazione comunale, le linee di indirizzo per l’assetto futuro del territorio.

Il Documento di Piano è lo strumento di regia della pianificazione, di natura strategica e non conformativa: riconosce opportunità ed elementi di forza del sistema urbano, proponendo azioni ma anche scenari di scala vasta da attuare nel contesto sovralocale in un rapporto dialettico con gli Enti sovraordinati.

Il Documento di Piano è inteso anche come programma di azioni con una validità quinquennale e strettamente legato all’individuazione di risorse esistenti e potenziali, in grado di rispondere al mutare di condizioni socio-economiche non più dipendenti esclusivamente dalle realtà locali; i criteri compensativi e le modalità di incentivazione urbanistica divengono strumenti utili al raggiungimento di più elevati livelli di sostenibilità economica ed ambientale nonché alla valorizzazione del territorio e al miglioramento della qualità dei luoghi dell’abitare.

Il PGT individua e gestisce gli obiettivi di sostenibilità attraverso un processo continuo di interrelazione tra la Valutazione Ambientale Strategica ed il percorso di definizione ed aggiornamento delle strategie di pianificazione.

Per accedere al Documento di Piano attraverso il PGT Browser clicca qui

Link correlati

VARIANTE 2017

Il Piano delle Regole, ai sensi dell’art. 10 della LR 12/2005, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 in data 16 maggio 2017, è efficace dal 20 settembre 2017 data di pubblicazione sul Burl n. 38 - Serie avvisi e concorsi -, individua:

  • gli ambiti del tessuto urbano consolidato, quali insieme delle parti di territorio su cui è già avvenuta l’edificazione o la trasformazione dei suoli, comprendendo in essi le aree libere intercluse o di completamento;
  • gli immobili assoggettati a tutela in base alla normativa statale e regionale;
  • le aree e gli edifici a rischio di incidente rilevante;
  • le aree destinate all’agricoltura;
  • le aree di valore paesaggistico-ambientale ed ecologiche;
  • le aree non soggette a trasformazione urbanistica.

Gli altri elaborati hanno valore di conoscenza e supporto analitico del Piano delle Regole. 

Per accedere al Piano delle Regole attraverso il PGT Browser clicca qui

Link correlati

VARIANTE 2017

Il Piano dei Servizi, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 in data 16 maggio 2017, efficace dal 20 settembre 2017 data di pubblicazione sul Burl n. 38 - Serie avvisi e concorsi -, individua i servizi pubblici e di interesse pubblico o generale, esistenti e previsti, come definiti all’art. 9 della LR 12/2005.

Gli elaborati che compongono il Piano dei Servizi sono di due tipi: elaborati conoscitivi ed elaborati programmatici.

Le Norme Tecniche di Attuazione e le Tavole PDS 01 - Disciplina dei Servizi, PDS 02 -Classificazione delle strade e PDS 08 - Stazioni radio base in conformità alla DGR 7531/2001 hanno valore prescrittivo e definiscono la disciplina urbanistica del Piano dei Servizi.

I restanti elaborati hanno valore di conoscenza e supporto analitico del Piano dei Servizi.

Per accedere al Piano dei Servizi attraverso il PGT Browser clicca qui

Link correlati

Documenti correlati

Il P.U.G.S.S. costituisce parte integrante del Piano dei Servizi, integrandolo per quanto concerne la dotazione dei servizi presenti nel sottosuolo.
Gli elaborati che compongono il P.U.G.S.S. sono di due tipi: elaborati conoscitivi ed elaborati programmatici.

Di seguito, la documentazione fino al 23 luglio 2018 disponibile ai link correlati e la documentazione approvata con delibera di consiglio Comunale n. 35/2018

 

Link correlati

Documenti correlati

La VAS - Valutazione Ambientale Strategica è un procedimento di analisi preventiva dell’impatto ambientale derivante dall’attuazione degli strumenti di pianificazione, al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile e proteggere l’ambiente.

La VAS consente all’Amministrazione comunale di effettuare scelte consapevoli e condivise sulle migliori alternative possibili per lo sviluppo della nostra città, attraverso:

  •  la ricognizione degli aspetti normativi, ambientali, socio-economici e programmatori che definiscono il quadro conoscitivo del nostro territorio
  •  il confronto con le autorità ambientali e i soggetti portatori d’interessi

Il percorso della VAS, che accompagna l’elaborazione del Documento di piano, poggia sulla partecipazione ed è scandito da queste attività, che confluiscono nel Rapporto Ambientale:

  • definizione dell’ambito di influenza del Documento di piano (scoping)
  • articolazione degli obiettivi generali del Documento di piano
  • costruzione degli scenari di riferimento
  • verifica della coerenza esterna degli obiettivi generali del Documento di piano
  • individuazione delle alternative possibili, definizione degli obiettivi specifici e individuazione delle azioni utili

Schema semplificato processo di VAS

Link correlati

Documentazione in allegato

Link correlati

Documenti correlati

Data ultima modifica: 31/05/2022