Ufficio Europa
16 dicembre 2021

PNRR - Ministero Istruzione - Realizzazione di Nuove Scuole, innovative, sostenibili, sicure e inclusive

 

Programma: PNRR

Invito a presentare proposte: PNRR - Ministero Istruzione -  Realizzazione di Nuove Scuole, innovative, sostenibili, sicure e inclusive

Scadenza: 8 Febbraio 2022

Oggetto: L’avviso mira alla realizzazione di nuove scuole, mediante sostituzione di parte del patrimonio edilizio scolastico obsoleto con l’obiettivo di creare strutture sicure, moderne, inclusive e sostenibili per favorire: 

  • la riduzione di consumi e di emissioni inquinanti;
  • l’aumento della sicurezza sismica degli edifici e lo sviluppo delle aree verdi;
  • la progettazione degli ambienti scolastici tramite il coinvolgimento di tutti i soggetti coinvolti con l’obiettivo di incidere positivamente sull’insegnamento e sull’apprendimento degli studenti;
  • lo sviluppo sostenibile del territorio e di servizi volti a valorizzare la comunità. 

Il target e il milestone di livello europeo e nazionale associati all’intervento prevedono entro il termine ultimo fissato al 30 giugno 2026 la sostituzione edilizia di n. 195 edifici per un totale di almeno 410.000 m2 , con conseguente beneficio per circa 58.000 studentesse e studenti e una riduzione del consumo di energia finale di almeno il 50% (3,4 ktep/anno), che permetterà di raggiungere una riduzione delle emissioni annue di gas a effetto serra pari a circa 8.400 tCO2.

 

FOCUS PNRR:

Missione: Rivoluzione verde e transizione ecologica

Componente: Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici

Investimenti: Costruzione di nuove scuole mediante sostituzione di edifici

 

Dotazione finanziaria: 800.000.000,00 secondo la ripartizione su base regionale di cui al decreto del Ministro dell’istruzione, di concerto con il Ministro per il sud e la coesione territoriale, con il Ministro per la famiglia e le pari opportunità e con il Ministro per gli affari regionali e le autonomie, 2 dicembre 2021, n. 343. Il 30% delle risorse su base regionale è destinato in favore di province, città metropolitane, enti di decentramento regionale e regione autonoma della Valle d’Aosta per le scuole del secondo ciclo di istruzione, mentre il 70% è destinato in favore di comuni e/o Unioni di comuni.

 

Clicca qui per accedere al bando